Fiscale Societaria

  • Legge di Bilancio 2020

    Come ogni anno ci troviamo alle prese con la valutazione delle disposizioni contenute nella Legge di Bilancio che ci mettono sempre più alla prova.

    Ecco nel dettaglio alcune delle principali novità contenute nella Legge di Bilancio 2020, che poi saranno oggetto di approfondimento, sia per effetto di decreti attuativi che di circolari esplicative.

    Per scaricare il documento clicca qui

     

  • Le principali novità fiscali del decreto 124/2019

    E’ stata approvata sia dalla Camera che dal Senato la Conversione in legge, con modificazioni, del decreto-legge 26 ottobre 2019, n. 124, recante disposizioni urgenti in materia fiscale e finanziaria.”.  Il testo come ogni anno ha subito molte modifiche in sede di conversione.

    Si precisa che il testo ufficiale è in corso di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale.

    Per scaricare il documento riguardante le principali novità clicca qui

  • Pagamento modello F24 tramite Agenzia Entrate obbligatorio in caso di compensazione di qualsiasi tipo di credito.

     

    Il Decreto Collegato Fiscale (D.L. 124/2019) prevede che, a decorrere dal 27 dicembre 2019, fermi restando i limiti già previsti da altre disposizioni vigenti in materia, il pagamento dei modelli F24, in presenza di qualsiasi tipo di credito da compensare, potrà avvenire esclusivamente tramite i canali dell’Agenzia delle Entrate.

    Per scaricare il documento clicca qui

  • Riforma del “Codice della Crisi di Impresa e dell’Insolvenza”

    il D.Lgs. 14/2019 ha previsto una sostanziale riforma del Diritto Fallimentare prevedendo un aumento delle responsabilità degli amministratori di SRL e cooperative e la nomina più frequente di un organo di controllo (collegio sindacale o revisore) per tali soggetti.

    Si rinvia all’articolo allegato per l’approfondimento sul tema.

    Buona lettura


Archivio

Corporate Governance, Risk & Compliance

  • Gestione documentale: quali vantaggi per le aziende? 24.01.2020

    Quello della gestione documentale è un tema molto articolato, di cui spesso non si conoscono tutti gli aspetti. Abbiamo veramente la cognizione di cosa significa “gestione documentale”? Siamo veramente consapevoli di quali siano i vantaggi di gestire i documenti con sistemi informatici all’avanguardia? E soprattutto, a cosa andiamo incontro nel gestire i documenti in modo analogico e senza un supporto informatico? Anche la
    normativa, in questo senso, “spinge” affinché le aziende si dotino e facciano sempre più uso di sistemi di Document management, siano essi gestiti internamente all’azienda o utilizzati in modalità cloud, molto spesso tramite società terze in configurazione “software as a service” (SaaS).

    Proviamo a fare luce su questo argomento analizzandone i principali elementi.

     

    Si rinvia all’articolo allegato per l’approfondimento sul tema.

    Buona lettura

  • Reati tributari con sanzioni penali attenuate, 22.01.2020

    Con il passaggio in Commissione Finanze della Camera, si ammorbidiscono le sanzioni penali previste dal decreto fiscale 2020 per i reati tributari. Le modifiche approvate riducono gli aumenti di pena previsti per i reati non fraudolenti (dichiarazione infedele e dichiarazione omessa) e riportano alla misura previgente al D.L. n. 124/2019 le soglie di punibilità per i delitti di omesso versamento di ritenute e di omesso versamento dell’IVA, che il decreto aveva diminuito. Vengono inoltre ridotti i casi di applicabilità della confisca “per sproporzione” mentre viene estesa la responsabilità 231 della società, in caso di commissione di reati tributari.

     

    Si rinvia all’articolo allegato per l’approfondimento sul tema.

    Buona lettura

  • Prestazioni sanitarie a privati: e-fattura vietata anche nel 2020, 13.01.2020

    Il decreto fiscale collegato alla legge di Bilancio 2020 conferma anche per l’anno prossimo il divieto di fatturazione elettronica, previsto in via transitoria per il 2019, relativamente alle prestazioni sanitarie rese nei confronti di persone fisiche. Il divieto ha carattere oggettivo, riguarda infatti tutte le prestazioni sanitarie rese nei confronti di privati, a prescindere sia dal soggetto che le eroga (persona fisica o enti) sia dalla circostanza che il prestatore sia o meno soggetto all’obbligo di invio dei dati al Sistema Tessera Sanitaria.

     

    Si rinvia all’articolo allegato per l’approfondimento sul tema.

    Buona lettura

  • GDPR e operazioni di marketing: quando deve essere effettuata la DPIA, 10.01.2020

    Laddove le operazioni di marketing profilato e non profilato, effettuate per un periodo prolungato di tempo, possano presentare un rischio elevato per i diritti e le libertà delle persone fisiche, sarà necessario effettuare una preliminare valutazione d’impatto – DPIA sulla protezione dei dati personali. Tale valutazione è necessariamente richiesta dal GDPR nel caso di una valutazione sistematica di aspetti relativi alle persone fisiche, basata su un trattamento automatizzato, compresa la profilazione, e sulla quale si fondano decisioni che hanno impatti giuridici. Spetterà, inoltre, al titolare del trattamento, in virtù del principio di responsabilizzazione, adottare adeguate misure tecnico-organizzative per garantire la conformità del trattamento al GDPR.

     

    Si rinvia all’articolo allegato per l’approfondimento sul tema.

    Buona lettura


Archivio

Consulenza del Lavoro

  • Durc: non basta la regolarità contributiva

    Tra le cause ostative al rilascio del Durc vi sono tutte le violazioni più rilevanti in materia di
    sicurezza dalle quali deriva la sospensione dello stesso, e quindi la preclusione alla fruizione
    dei benefici “normativi e contributivi” in forza di una causa ostativa al suo rilascio. Tale
    sospensione decorre a partire dalla scadenza dei 120 giorni di un eventuale Documento Unico
    di Regolarità Contributiva che sia già stato rilasciato in precedenza per la stessa finalità. Ne
    deriva che, anche in presenza di una assoluta regolarità dell’azienda in termini di adempimenti
    e versamenti contributivi, ci si può ritrovare senza DURC e a subire la perdita dei benefici
    spettanti e magari già concessi. Vediamo allora quali sono tutte le violazioni e come è
    possibile prevenirle ed, eventualmente, sanarle.

    Per scaricare il documento clicca qui.

  • Assunzione di personale tramite Società Cooperative

    Sempre più spesso viene sottoposta alla nostra attenzione la possibilità di impiegare personale per il tramite di società cooperative, potendo godere di un importante vantaggio economico sui contributi da pagare.

    Avvalersi di tale possibilità è legale? Come è possibile capire se la somministrazione di personale sia lecitamente autorizzata dal Ministero del Lavoro e, in caso di mancata autorizzazione, cosa rischia l’imprenditore?

    Con questa nota intendiamo fare chiarezza sui principali dubbi sulla questione.

    Per scaricare il documento clicca qui.

     

  • Stop alle domande cartacee per gli assegni familiari

    Come disposto dalla circolare Inps 45/2019, i datori di lavoro non potranno più accogliere le domande di ANF dal 1° aprile, in quanto le stesse dovranno essere presentate all’Inps.

    Per scaricare il documento clicca qui

  • Il Decreto Collegato

    Il Decreto Collegato alla Legge di Bilancio 2019, contiene una serie di norme in materia di Reddito di Cittadinanza e di pensioni volte a rendere operativa la “Quota 100”, una nuova modalità di accesso alla pensione anticipata e a rilanciare l’“Opzione Donna”.

    Per scaricare il documento clicca qui


Archivio